Spalletti, giocare a porte chiuse non va

'Non è partita, non è calcio, non è divertimento'. Il tecnico dell'Inter, Luciano Spalletti, non usa giri di parole per definire come abbia vissuto la gara a porte chiuse giocata con il Benevento in Coppa Italia. Anche perché, di mezzo, ci sono andati tanti tifosi incolpevoli, il pensiero dell'allenatore toscano dopo il tennistico 6-2 ai campani. 'Sono tantissimi i tifosi penalizzati, non vogliamo giocare in questa maniera qui - ha proseguito -. Dobbiamo trovare soluzioni differenti'. Lo stadio vuoto non ha creato troppi problemi all' Inter in campo. 'Si sono fatti trovare pronti: in queste gare il rischio è quello di abbassare un po' il livello di qualità. Vanno fatti i complimenti ai giocatori meno utilizzati che hanno giocato oggi. È stata una partita vera e difficile, i complimenti vanno fatti anche al Benevento che ha giocato fino alla fine''.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Daverio

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...